26 giu 2012

giugno - Insieme per Natale tutto l'anno


so di essere in ritardo di un giorno con questo appuntamento ideato da Marina....scusate.....
 Per questa tappa  vorrei parlare di "STITCHERY" una tecnica a cui mi sono avvicinata 5 anni fa e che adoro, semplice, versatile e facile.....
Ho rubacchiato da Pinterest il disegno ed è venuto fuori questo:

A questo punto sorge la domanda "che ne faggio?". La soluzione più ovvia è di farne un cuscino ....ho anche la stoffa adatta...ma visto la natura della tela su cui ho lavorato; una vecchia tela di canapa, l'istinto è di confezionare un sacchetto porta formaggio. Mi capita spesso a Natale di regalare un pezzetto di parmigiano  e di dover quindi  ideare una confezione un pò originale per personalizzare il regalo.....

Parlo proprio di istinto perchè questo tipo di tela  era proprio quella usata nelle ns campagne per avvolgerlo un tempo quando nn esistevano i frigoriferi e si riponeva  in una sorta di gabbietta appesa   in un luogo fresco della casa. Alla prossima tappa.un abbraccio.glo

22 giu 2012

SAL ... WAITING FOR CHRISTMAS

prima tappa del sal organizzato da Manuela su un suo schema inedito
non ho ancora deciso cosa diventerà aspetterò gli altri due per decidere.
Vi auguro un fine settimana splendido e tranquillo.glo

20 giu 2012

Una nuova stagione

una nuova stagione si sta avvicinando per tutti quei maturandi che da domani si ritroveranno fra i banchi di scuola per affrontare l'ultima prova importante della loro "primavera".

 Una prova che li catapulterà in una nuova stagione più matura, più responsabile; il passaggio dall'adolescenza all'età adulta.....

Un grosso in bocca al lupo a tutti , ma in particolar modo ai ragazzi modenesi che con un pò di difficoltà sono riusciti ad arrivare alla data fatidica e soprattutto a te Lisa...uno strano modo di chiudere un ciclo della vita questo, so che nn era così che ti aspettavi che finissero tutti questi anni scolastici, nessuna festa, grida di allegria.....ma altri sentimenti hanno preso il sopravvento....mettiamola così....anche questo fa diventare grandi .  glo
(Seconda tappa del sal "au fil des saisons"  )

16 giu 2012

Il peso della valigia

"...Sole pioggia neve e tempesta
sui tuoi capelli su quello che hai visto
braccia per tenere
e fianchi per ballare

hai fatto tutta quella strada
per arrivare fin qui
ma adesso forse ti puoi riposare
e un bagno caldo e qualcosa di fresco
da bere e da mangiare
ti apro io la valigia
mentre tu resti lì
e piano piano ti faccio vedere:

c’erano solo quattro farfalle
un po’ più dure a morire"
IL LIGA

E' il risultato della tappa di giugno del sal organizzato da Gabry; lo so lo schema nn è proprio identico ma mi sono persa di concentrazione DIVERSE volte....e ho pensato di lasciarlo così.... di non  rifarlo, perchè rappresenta esattamente il mio animo di questi gg ........ di fotografarlo senza stirarlo....perchè è così che sono in questo momento....stropicciata....., una scritta London sbiadita....perchè in questi gg nn ho voglia di pensare ai viaggi, anche se l'argomento rientra  fra le mie passioni........... questo è veramente un giugno molto particolare e sicuramente questo ricamo imperfetto lo rappresenta veramente. 
Auguro a tutte un buon fine settimana leggero, felice, solare e allegro.glo

13 giu 2012

TENIAMO BOTTA....

(clicca sull'immagine)
e andiamo avanti.
Ho voglia di pensieri leggeri e......subito la mia mente vola a un mondo che amo, un mondo fatato, pieno di folletti e gnomi.
In questo mondo fantastico trova posto anche un mio ultimo lavoro
terminato con un sal organizzato da Margherita su uno schema di Bent Creek

tanti gnometti indaffarati che si rincorrono fra le lettere dell'alfabeto........

e rampicanti......

11 giu 2012

GRAZIE

grazie di

a tutte voi che in questi giorni mi avete lasciato un pensiero gentile e amichevole,

a tutte quelle che anche in silenzio sono passate e hanno dato un'occhiata ad   una delle finestrelle a sx pensando di poter fare qualcosa.



Un grazie a tutte quelle che hanno parlato di noi e fatto appelli nei loro blog, e ...sono state tantissime.

  Un grazie profondo a tutti quei volontari che da tante città d'Italia si sono prodigati  raccogliendo aiuti per quest'Emilia tartassata e a quegli

angeli volontari che si sono sparpagliati per le piccole frazioni  e le case isolate di questa vasta pianura per portare aiuto e una parola di conforto dove la protezione civile non è riuscita ad arrivare.
 E bello vedere come tante  persone anche non vicine hanno voglia di aiutare e spendere tante energie  per portare conforto a chi ne ha bisogno senza aspettarsi nulla in cambio, questa è la vera Italia,  quella che amo, quella che ha aperto il cuore per portare sollievo a chi ora soffre e ha bisogno........grazie.glo


(per ultimo voglio condividere con voi ciò che ho appena  letto qua:
La situazione di Rovereto aggiornata a oggi pomeriggio: Abbiamo incontrato 4 campi autogestiti:
2 in particolare ci hanno molto colpito, queste persone non hanno acqua corrente e nemmeno energia, si sono appostati dove ci sarebbe la fiera e dove appunto c'e un allacciamento dell'Enel... Cioè ci sarebbe, per queste povere persone hanno contattato l'Enel per richiedere l'allacciamento... E gli hanno detto che dovevano pagare 380 EURO... MA STIAMO SCHERZANDO?! E poi... Si perche' c'è un poi...
Questo campo ha accanto una Banca.. Questa ultima ha messo un banco temporaneo, una sorta di container.. Tutto questo allacciandosi ad energia loro e acqua pubblica.. Volete sapere quando questo campo ha chiesto se gia' che c'erano potevano allacciare almeno l'acqua a loro? Il direttore della Banca ha risposto: Non sono decisioni di mia competenza. Quindi queste povere 30 e rotte persone con 4 anziani e 2 bambini non hanno neanche l'acqua corrente.. Per non parlare della ciliegina sulla torta.. Questa povera gente... Non ha nemmeno un BAGNO. Oggi abbiamo provato a lasciarli shampoo bagno schiuma ecc.. Ma giustamente e prontamente ci hanno risposto.. Non ne abbiamo bisogno anche perche per fare la doccia alla protezione civile... Ci vuole il braccialetto... E per andare in bagno... Beh la facciamo nel campo. E' IL CASO DI CONDIVIDERE QUESTO SCANDALO.) 




04 giu 2012



Emilia (F.Guccini & L.Dalla)(Gianni Morandi)

Le Alpi, si sa, sono un muro di sasso,
una diga confusa, fanno tabula rasa
per noi che qui sotto, lontano, più in basso, abbiamo la casa,

la casa ed i piedi in questa spianata
di sole che strozza la gola alle rane,
di nebbia compatta, scabrosa, stirata, che sembra di pane,

ed una strada antica come l'uomo
marcata ai bordi dalle chiacchiere di un duomo
e fiumi, falsi avventurieri
che trasformano i padani in marinai non veri.

Emilia sdraiata fra i campi e sui prati,
lagune e piroghe delle terramare,
guerrieri del nord dai capelli gessati
ne hai visti passare

Emilia allungata tra l'olmo e il vigneto
voltata a cercare quel mare mancante
e il monte Appennino raccontando un segreto diventa un gigante
lungo la strada, tra una piazza e un duomo
hai messo al mondo questa specie d?uomo

vero, aperto, finto e strano
chiuso, anarchico, verdiano,
brutta razza l'emiliano

Emilia sognante fra l'oggi e il domani,
di cibo e motori, di lusso e balere
Emilia di facce, di grida, di mani sarà un grande piacere
vedere, in futuro, da un mondo lontano
quaggiù, sulla terra, una macchia di verde,
e sentire il mio cuore che battendo più piano là dentro si perde?

ora ti saluto, è quasi sera, si fa tardi,
si va a vivere o a dormire da Las Vegas a Piacenza,
fari per chilometri ti accecano testardi
ma io sento che hai pazienza, devi ancora sopportarci?

02 giu 2012

ho un angelo custode

Ho sempre saputo di avere  un angelo custode che mi accompagna e questa volta credo di dover   ringraziare.  10 gg particolari, difficili (anche ora mi sento sconquassare, ma ci si abitua anche a questo ) gg dove dover riorganizzare le giornate con un ritmo diverso con pensieri diversi dalla solita routine. Momenti di angoscia vissuta per avere notizia delle persone care al momento del boato e nn poterle raggiungere telefonicamente, ascoltare notizie allucinanti e non sapere nulla di loro, sentire la voce della figlia disperata al telefono e non poterla raggiungere.....gioia di scoprire che tutti quelli che ami stanno bene. Sollievo di scoprire che tutto quello che hai è ancora intatto. Sgomento per la disperazione, i disastri, i lutti  che ti trovi attorno di persone che hanno perso tutto che richiedono di ricominciare . A questo punto so di essere stata fortunata e anche tanto e nel mio piccolo so cosa devo fare ma la strada è lunga per la ripresa e molto difficile per molti e molti chiedono aiuto; qua a sx ho messo alcuni riferimenti, vi chiedo di cliccare sulle immagini e dare una mano a chi invece non ha più un lavoro dove recarsi ogni mattina o una casa dove sapere che ti sono rimasti i tuoi oggetti più cari .C'è bisogno di tanto altro ancora a partire dai generi di prima necessità ai tecnici e ingegneri che indirizzino le aziende per la più veloce riapertura delle attività lavorative e rendendo il più sicuro possibile gli stabili o diano le dovute autorizzazioni per poter ritornare nelle case.


Un grazie a tutte voi che con i vostri pensieri ci siete state vicine.....glo